Fine giornata

Ciao a tutti, che dire, siamo appena tornati a casa dal matrimonio e devo ammetterlo è stato spettacolare. Io sono di Parma, nata e cresciuta qui e il matrimonio era stile meridionale perché il mio amico viene della Sicilia, precisando da Palermo e quindi potete solo immaginare la durata del pranzo.

Pranzo classico, ma molto buono. Antipasto di salumi e torta fritta, primo a base di riso al pomodoro e crespelle, secondo di arrosto con patate e insalata e ovviamente come dolce la torta.

Ma i balli, le battute, gli scherzi è stato tutto fantastico, è la prima volta che partecipò ad un matrimonio così e ho riso davvero tantissimo.

Questa mattina ho preso vitamine e Oki e la cosa che mi ha fatta disperare è stato il caldo, ma a tutti, per il resto si, ora sono stanca, ma sarei rimasta lì in compagnia ancora e l’avrei fatto volentieri. Quindi che dire, giornata speciale, divertente e romantica..

Matrimonio

Buongiorno, oggi ho un matrimonio e con il caldo so già che non sarà facile, ma che bello dai, in fondo i matrimoni sono belli 🙂 sarà una giornata intensa e piena, ma speriamo che vada tutto bene e tanti auguri agli sposi 👰🤵

Mi sono svegliata con il mal di testa, ma sono quasi convinta che tutta questa debolezza sia anche causata dal caldo che c’è 🤔🤨😤😤 quindi partiamo con vitamine per darci un po’ di carica e Oki per far andare via il mal di testa 💪🏻💪🏻💪🏻💪🏻.. Andàle 😁😁😁

I sintomi (part-1)

Iniziamo, partirei con un’anticipazione, dopo potrebbe tornarvi utile.

Negli anni passati io mi sentivo quasi sempre molto stanca, debole, assonnata, non avevo quasi mai voglia di fare più di tanto, ma non mi sono mai posta il problema di avere dei problemi e quindi ho lasciato correre.

Nel 2016 rimasi incinta di Marco, il mio secondo bambino, la gravidanza la passai agitata, nervosa, depressa e preoccupata, ma al di fuori di come mi sentivo, il feto cresceva bene e in forze e sinceramente era quello che contava più di tutto.

Dopo la nascita, mi fece sudare, non dormiva, piangeva quasi sempre e io sempre più stanca; cominciai a diventare sempre più debole e colleghi, compagno e genitori mi dicevano che ero pallida, ma non sapendo cosa fare comincia a provare a dormire un pò più spesso o per lo meno a chiudere gli occhi.

Andai avanti cosi fino a quel giorno, il giorno in cui il mio incubo cominciò, l’8 novembre 2019; quella mattina mi svegliai vedendo in modo strano, strano nel senso complicato da spiegare, ma il ricordo nella mia mente è molto chiaro, quella macchia.

Dissi a Davide, il mio compagno, che vedevo una macchia ad entrambi gli occhi, appunto perchè spiegarlo era complicato lui non diede peso alla cosa anche perchè l’ha collegò alla stanchezza e cosi uscimmo per portare i bambini a scuola.

Verso le 10 del mattino di quella stessa giornata continuavo a vedere questa macchia fastidiosa e così decisi di chiamare mia sorella per farmi accompagnare al pronto soccorso ecco, la parola pronto soccorso vuol dire; “entri senza sapere quando uscirai” a parte quello lei mi accompagnò e a distanza di pochi minuti dall’arrivo mi fecero l’accettazione.

L’immagine di sinistra sarebbe l’accettazione del mio arrivo e ciò che ho dichiarato di avere, quella di destra è la risposta alla tac, che tecnicamente una tac dovrebbe dare diverse conferme, ma il bello deve ancora venire.

Facciamo un passo indietro, prima di arrivare alla tac, mi fecero altri esami ovviamente di cui in primis, la visita oculistica standard; richiesta in accettazione e oltre a quello feci la visita del’OCT, che sarebbe una visita più specifica alla retina ed effettivamente il risultato era molto visibile.

Ed ecco l’esito della visita con OCTe si vede chiaramente che dal lato destro non riuscivo a vedere, diciamo che è come se vedessi a metà.

La dottoressa mi diete l’esito, ma non certo e mi mandò a fare la tac per avere certezze, in quel momento non capivo, ma io ero sempre li ad attendere per capire. Passavano le ore e finalmente andai a fare la tac ed il risultato è stato quello che ho pubblicato sopra, l’immagine di destra, il nulla, nessuna risposta.

Oltre ad aver passato 10 ore in ospedale, il neurologo mi fece fare degli esercizi e mi mandò a casa senza avere una risposta certa, ma dicendo solo “ti hanno diagnosticato la sclerosi multipla, ma non hai nulla, meglio che fai una visita dal tuo oculista di fiducia”, dopo una risposta del genere ho pensato a tantissime cose, l’ansia cominciò ad arrivare, lo stress per la giornata, la voglia di piacere tra il mix di rabbia e dispiacere ero in confusione totale.

Le uniche persone che mi calmavano sono state due mie amiche, continuavano a vedere il lato positivo delle cose e facevano battute ironiche, ma stavo bene e soprattutto il pensiero di tenere aggiornato Davide era obbligatorio, era davvero preoccupato per me.

Quella giornata era stata tremenda, cellulare scarico, un avanti e indietro per l’ospedale e la cosa peggiore attendere ore la chiamata per poi andare a casa senza una conferma.

Domani sera scriverò il continuo, ma ora vorrei chiedervi una cosa, se foste stati al mio posto, cosa avreste fatto?

4 risposte a “I sintomi (part-1)”

  1. Avatar Michele

    Difficile risponderti.Io affronto ogni stress, abbuffandomi di sport.Non conosco altre alternative.Se dovesse per ovvie ragioni mediche, venirmi a mancare,non so come reagirei.Forse come te:il bicchiere già mezzo pieno,due bambini, un compagno,essere giovane e carina.Il mio bicchiere è già più che mezzo pieno.

    Piace a 1 persona

    1. Avatar Jessica (JB)

      Ecco, immagina che tutto lo sport che sei abituato a fare ti venga tolto 🙈, mi sto tenendo occupata perché se no mi potrebbe venire un esaurimento 😅, ma andando avanti capirai perché l’ho scritto. Comunque si, mi sono trovata persa improvvisamente, ma in fondo c’è un lieto fine 🙂

      "Mi piace"

  2. Avatar onil52

    Sono contento del lieto fine.Non so cosa aggiungere,perchè sei tu la più esperta in questo caso.Io cercherei aiuto soprattutto da me stesso,e mi sembra che lo stai facendo bene, poi dagli altri.Non aggiungo altro.Mi imbarazzano le chat pubbliche.Comunque per quello che posso ti rispondo volentieri,subito, se non impegnato.Un passo e chiudo con un bacione.

    Piace a 1 persona

  3. Avatar Jessica (JB)

    Ti ringrazio per i commenti sinceramente, io ho creato solo questo blog per provare a dare forza a diverse persone che purtroppo oggi si demoralizzano, qualsiasi cosa abbiano e non devono perchè la vita è bella. Ti ringrazio di nuovo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Caos

Aiuto, a furia di stare dietro al blog, questa mattina sono andata in tilt.

Ho ricevuto il primo like in un articolo e purtroppo ho dovuto cancellare l’account e crearne un altro, ho fatto solo del gran caso

Comunque… questa mattina sono andata al lavoro e essendo nel periodo estivo, è stato tutto molto tranquillo.

Ieri abbiamo cominciato il discorso della stanchezza, beh per fare un esempio, sono andata a dormire a mezzanotte e questa mattina è stato un disastro.

Oggi sono stanchissima e sicuramente è anche grazie al riposo, ho dormito bene eh però al momento sono un pò stordita.

Ora mi rilasso, o per lo meno ci provo e preparo una pagina principale in cui racconterò la scoperta della malattia, sarà un testo piuttosto lungo, spero vi incuriosisca e quindi buona lettura!

La stanchezza

Che dire, sono stanca, mi piacerebbe tantissimo avere qualche giorno di stacco in cui, molto probabilmente farei le cose con calma, mi rilasserei ecc. Stasera vorrei solo parlare di come mi sento. Oggi ho lavorato 8 ore, sono fuori da questa mattina dalle 7:30 e ho finito alle 18, poi sono andata a prendere una torta e subito dopo casa, ah finalmente casa!

Iniziamo dal lavoro, si, ho lavorato 8 ore come tantissime persone, ma purtroppo la mia pecca è la malattia. Come potrei spiegarvi, chi ha questa malattia sente di più la stanchezza ed effettivamente non posso negarlo anche se mi piacerebbe e spesso mi sento completamente esausta, come se avessi fatto un Afterhours di 48 ore. Alcune sere mi addormento anche alle 21 circa, dopo un paio d’ore mi sveglio e poi mi addormento nuovamente e odio quando succede perché dormire a scaglioni è solo stressante anche per chi non ha alcun disturbo salutare. Vi prego, ciò che pensate, se avete domande contattatemi o commentate senza problemi.

Comunque, la stanchezza mi accompagna sempre, sono seria, non mi molla mezzo secondo, ma non mi demoralizzo, vado oltre, del resto dovrò anche cucinare, pulire, lavare ecc, non posso assolutamente permettermi di mollare tutto così per una stupida malattia e ancor meno non voglio lasciare tutto al mio compagno, non mi sembra proprio il caso. In questo ultimo anno e mezzo ho fatto degli acquisti per aiutarmi con le faccende e ad essere sincera, mi è servito davvero tantissimo. Il primo acquisto che ho fatto, se non ricordo male è stato il Bimby il TM5, non avendo tanto tempo per cucinare ci trovavamo a mangiare schifezze su schifezze e a spendere un sacco di soldi e così abbiamo pensato di fare quell’acquisto e si, sono davvero contenta, ma in un altro articolo vi scriverò anche i piatti che abbiamo cucinato e piatti che ho imparato a fare. Non voglio prolungarmi troppo, per stasera mi fermo qui, tanto c’è tutto il tempo per continuare il discorso. Domani è un altro giorno lavorativo e vorrei dormire e sperare di riposarmi come si deve, sono davvero stanca.

Buonanotte a tutti e a domani!

Intro

Ciao a tutti mi presento.

Mi chiamo Jessica B, mi firmo come JB e sono una donna di quasi 33 anni, ho due bambini maschi, ho un lavoro e ogni giorno vivo con la mia malattia.

Tutti sanno che una mamma non può riposarsi, diciamo così, beh ecco, io non riposo e in più affronto la fatica che il mostro mi causa.

Insomma, vorrei raccontare ciò che sto vivendo per provare ad aiutare anche solo moralmente tantissime persone che vivono i loro stress, persone che combattono per andare avanti, ma soprattutto persone che vogliono vivere perché si sa, la vita vale la pena di essere vissuta!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: